Archivia Maggio 2020

Produzione di componenti meccanici

La produzione di componenti meccanici è un settore sempre attivo e in continuo aggiornamento. Questo mercato si rivolge a diversi settori produttivi come l’energetico, l’ambientale e il petrolchimico. Le aziende che producono questi pezzi possiedono delle officine specializzati nella progettazione di parti su misura. Queste vengono commissionate direttamente dai clienti per soddisfare diverse esigenze di processo.

A tecnici professionisti vengono affiancati macchinari automatici di ultima generazione, soprattutto per i torni, in modo da ottimizzare al meglio i tempi di produzione. Per aver valenza nel mercato tutte queste aziende dovranno possedere svariate certificazioni. Inoltre, i prodotti che vengono immessi nel mercato vengono sottoposti a diversi controlli di qualità prima di uscire dal magazzino.

I rivestimenti elettronici vengono misurati per valutare il loro spessore, tramite controlli non distruttivi ovviamente. I clienti che si forniscono da queste imprese possono firmare contratti annuali in modo da pervenire i pezzi richiesti in pochi giorni e con prezzi agevolati. Negli ultimi anni a queste particolari aziende è stato chiesto di investire sull’ambiente. Per questo dovranno produrre rispettando l’ambiente, attrezzandosi ad esempio con filtri per l’aria e l’uso di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia.

Materiali di costruzione

Viti e bulloni sono pezzi meccanici formati da diversi tipi di metalli. Il più utilizzato è l’acciaio, subito dopo l’ottone. Nel caso in cui i componenti vengano impiegati in ambienti molto corrosivi si utilizza il titanio, il bronzo o l’acciaio inossidabile. Se per diversi motivi questi materiali non possono essere impiegati si procede al rivestimento elettrolitico.

Questo avviene per preservare i pezzi dalla corrosione, si utilizzano processi come la zincatura o la nichelatura. In questo modo la resistenza del pezzo sarà molto più duratura nel tempo. Nel caso di situazioni in cui la corrosione è estrema si impiegano materiali plastici. I più utilizzati sono il teflon e nylon, i quali non rilasciano sostanze. Per gli isolanti elettrici invece si utilizzano viti e bulloni in vetro o porcellana, molto fragili ma completamente. Su ogni componente, sulla sua testa, viene impressa la classe di appartenenza del materiale usato.

Questo per applicare ad ogni situazione il componente adatto. Non solo la corrosione, ma anche gli sbalzi di temperatura possono provocare problemi. Per questo motivo vengono progettati pezzi che rimangono indistruttibili alle basse temperature e non si dilatano troppo con le alte. In alcuni casi estremi, ad esempio sotto radiazioni ionizzati, sarà necessario sostituire i pezzi nel tempo poiché il decadimento sarà inevitabile.

Servizi delle aziende produttrici

Le imprese che producono questi materiali offrono diversi servizi connessi ad essi. Il primo fondamentale la progettazione su misura. Questo può essere impostato direttamente dal disegno del cliente o tramite diversi tecnici specializzati. Essi sapranno rispondere ad ogni esigenza specifica del cliente. Fra le aziende con più esperienza nel settore, in Lombardia, BulloneriaVilla si è dimostrata una fra le migliori negli anni sotto il punto dei servizi offerti.

La consulenza sui materiali da impiegare è essenziale per effettuare la scelta più adatta, a seconda del contesto di utilizzo. Sarà possibile soddisfare anche le quantità più piccole di componenti specifici. Questo è possibile solo tramite un’automazione dei macchinari unita ad una competenza tecnica molto elevata. Diverse di queste aziende forniscono materiali con uno scarto molto vicino allo zero, in questo modo non avremmo costi elevati.

I pezzi vengono controllati sia in entrata che in uscita dal magazzino in modo da garantire la qualità del prodotto al cliente. Alcune di queste imprese si rivolgono a laboratori esterni, certificati e garantiti, per i test di radioattività di alcune parti specifiche. Le consegne vengono effettuate tempestivamente in modo da servire al meglio il cliente, solitamente i pezzi richiesti sono fondamentali per il processo produttivo.